Biopsy Blues Boutique e fine settimana in piazza erbe

Continuano gli appuntamenti del Vicenza jazz da Pane Quotidiano in piazza delle erbemercoledì 17 aprile, alle ore 19.00, ci saranno i Biopsy Blues Boutique in concerto.
Daniele Perrino (voce), Nicolò Apolloni (chitarra), Marco Penzo (basso) e Alessandro Lupatin (batteria) proporranno suoni ruvidi e graffianti, attingendo dalle radici più autentiche del blues primordiale, rivisitato in chiave elettrica.
(Smoky in concerto da Pane Quotidiano per il Vicenza jazz)​

Inoltre, questo fine settimana segnaliamo sempre in piazza delle erbe:

> sabato 20/5, dalle 15.30
Abbraccio contro l’omofobia 2017, contro l’omofobia e il bullismo
> domenica 21/5, ore 16.00
Vicenza jazz: concerto in piazza delle erbe
> sabato 20 e domenica 21/5, dalle ore 10.00
CentoxCento Vestire eti-chic: mercato dedicato al vestire consapevole

Sartorie indipendenti, piccoli atelier, artigiani del riciclo e riuso, vestiti, accessori e bigiotteria.
Sabato alle 17.00 sfilata in collaborazione con Unicomondo; domenica alle 17.00 sfilata con Thiam Couture.

Vicenza jazz da Pane Quotidiano in p.zza erbe

Arriva il festival Vicenza Jazz e anche Pane Quotidiano ospita due concerti gratuiti in piazza erbe. Vi aspettiamo numerosi!

🎺 giovedì 11/5, ore 19.00, Smoky
Daniele Perrino (voce), Michele Prontera (chitarra), Ivan Valvassori (contrabbasso), Massimo Marcante (batteria)
Gli Smoky propongono un repertorio che spazia da brani di autori come Nick Cave, Tom Waits, includendo ballate fumose e intimiste rivisitate con tinte noir avvolte da un’intensa atmosfera espressiva.
🎺 mercoledì 17/5, ore 19.00, Biopsy Blues Boutique
Daniele Perrino (voce), Nicolò Apolloni (chitarra), Marco Penzo (basso), Alessandro Lupatin (batteria)
Suoni ruvidi e graffianti che incorniciano il trasporto spirituale e viscerale evocato dal blues. Biopsy Blues Boutique attinge dalle radici più autentiche del Blues primordiale rivisitando le sue arcaiche sonorità in chiave elettrica.
Il repertorio si basa principalmente su alcune registrazioni, effettuate all’inizio del ‘900, di canti dei condannati afroamericani ai lavori forzati, le cosiddette work songs. Vengono inoltre riproposte composizioni del “Delta Blues” di autori come Son House o Skip James, passando attraverso brani classici di Howlin’ Wolf e Muddy Waters fino ad arrivare ai tempi moderni con P.J. Harvey e The Kills.

I concerti si tengono in piazza delle erbe alle ore 19.00, ingresso libero.